• Olio Nuovo 2017 Le Vecchie Macine 500ml

Olio Nuovo 2017 Le Vecchie Macine 500ml

INFO

14,00€
IVA esclusa: 13,46€
Quantità

La natura in una mano
La raccolta delle olive è un momento fondamentale per la buona riuscita del prodotto finale, al punto che, se condotta in maniera non appropriata e con strumenti inadatti, può addirittura compromettere la qualità dell’olio. Affinché l’olio sia classificabile come extravergine, le olive devono essere colte direttamente dalla pianta (brucatura) e non raccolte a terra (raccattatura).
Nel periodo autunnale compreso tra ottobre e novembre, leggermente in anticipo rispetto alla maturazione completa del frutto, le olive vengono rigorosamente raccolte direttamente dalla pianta con strumenti meccanici, prestando tuttavia attenzione a che i frutti e i rami non vengano danneggiati. Una volta raccolte, le olive vengono immediatamente sottoposte alla fase di lavaggio, frangitura e gramolatura, in modo tale da evitare momenti di riposo e dunque un ulteriore maturazione del frutto che comporterebbe un olio finale più acido.


L’estrazione dell’olio
Da un piccolo frutto un prodotto prezioso
Dopo la fase di lavaggio, si passa alla frangitura della polpa, attraverso un meccanismo
a dischi che non scalda la polpa. Successivamente, si passa alla gramolatura, un processo che fa confluire le micro-gocce di olio in gocce più grandi, facendo sì che l’olio si separi spontaneamente dall’acqua. L’estrazione dell’olio avviene con il metodo tradizionale continuo a freddo e prevede due fasi: la macinatura della polpa e la successiva separazione del liquido dalla massa di scarto. dopo questa fase, grazie alla spinta di una pompa a bassa pressione, la pasta di olive viene introdotta nel decanter, macchina centrifuga orizzontale ecologica di nuova generazione, che effettua l’estrazione della restante quantità di olio. Lavorando in modo innovativo, si adatta alle diverse condizioni della pasta di olive,
riducendo i processi di moto turbolento dell’acqua e dell’olio all’interno del corpo centrifugo, riducendo al minimo la perdita degli elementi più labili, fondamentali per la qualità dell’olio.

L’imbottigliamento

Dal frantoio alla tavola
Subito dopo la molitura, senza altri passaggi intermedi, si passa alla fase dell’imbottigliamento, portata a termine con specifiche apparecchiature. L’imbottigliamento avviene in maniera rapida, per evitare quanto più possibile il contatto dell’olio con l’aria e preservarne il gusto e la qualità, ed è imprescindibile l’utilizzo di bottiglie in vetro scuro, l’unico in grado di proteggere l’olio dalla luce ed evitare che subisca alterazioni. L’olio extravergine di oliva è tale solo in presenza della bottiglia di vetro scuro.

L’Olio Vescovi si abbina perfettamente con i prodotti di qualità del nostro territorio, è ottimo per esaltare i sapori delle pietanze a crudo.

La conservazione
Custodi del valore
L’olio extravergine di oliva così ottenuto viene conservato a temperatura costante in botti di acciaio inox chiuse ermeticamente al riparo da luce e aria. Al termine di ogni ciclo produttivo e durante il periodo di conservazione, l’olio viene sottoposto a continue prove di assaggio e a valutazioni di tipo organolettico, fisico e chimico. Solo la cura e l’attenzione per ogni elemento possono garantire il giusto riconoscimento qualitativo di un olio di eccellenza, frutto del giusto equilibrio tra sapienza antica, innovazione tecnologica e legame con il territorio di origine.

Specifiche Tecniche
Annata 2017/2018

Recensioni (0)

Scrivi una recensione

Note: Non inserire codice HTML!
    Pessimo           Buono