• Pinot Grigio Ramato DOC

Pinot Grigio Ramato DOC

INFO

  • - Cantina: Le Vigne di Zamò
  • - Denominazione: Pinot Grigio DOC Colli Orientali
  • - Punti fedeltà: 14
  • - Disponibilità: 100
16,25€ 14,20€
IVA esclusa: 11,64€
Quantità

Quantità di solfiti: almeno il 50% in meno della quantità consentita dalla legge.

Sensazioni: Il colore del Pinot grigio così vinificato è ramato molto carico, quasi rosè. Al naso il vino riassume le note floreali e di frutti tropicali tipici del Pinot grigio, assieme alle note di lievito e pane date dall’affinamento. La vaniglia e la leggera tostatura fumata chiudono un bouquet intensissimo. In bocca è avvolgente, glicerico, caldo e ampio, con finale acido molto sapido e leggermente tannico. Il retrogusto lunghissimo esprime tutta la potenza del vino.

Abbinamenti: Con granseola, scampi o gamberi, meglio se cotti a vapore in modo da accostare il loro gusto dolce con la grassezza del vino. Si esalta con le cappelunghe, le cappesante le seppie in umido, con paste asciutte e risotti di pesce in genere. Temperatura di servizio 12° C

Vinificazione: La voglia di dare importanza ad un vino come il Pinot grigio ha sempre stimolato la fantasia all’interno di casa Zamò. L’intento è quello di produrre un vino che esca dai soliti schemi; fruttato, fine ed elegante sì, ma allo stesso modo potente e austero, con note di terroir che contraddistinguono la sottozona Rosazzo. È così che la vendemmia 2005 ha consolidato quelle che fino ad allora erano state solo delle prove tecniche.
Le uve sono raccolte al massimo stadio di maturazione, e vengono diraspate al momento del conferimento in cantina. Il 50% viene macerato a freddo per poi fermentare a temperatura controllata in inox. L’altro 50% viene macerato in rosso per 4 giorni, quindi, una volta pressato, conclude la fermentazione in fusti di rovere da 5 hl. Durante tutto il periodo di affinamento le due partite di vino rimangono separate. Le uniche operazioni che si svolgono sono il controllo della fermentazione malolattica sul vino in legno, e, su entrambe, il battonage una volta alla settimana. Dopo circa 6 mesi viene effettuato il taglio e l’imbottigliamento finale.
Il vino che ne risulterà sarà, quindi, fruttato e con una piacevole freschezza, ma anche potente e corposo come un rosso.

Informazioni su Le Vigne di Zamò - Vino Libero Da Giulio Cesare ai giorni nostri, attraverso venti secoli di storia, la coltivazione della vite e la produzione di vini famosi in tutto il mondo rappresentano un patrimonio di tradizione nel quale si innestano le radici della vocazione enoica dei Colli Orientali del Friuli. Si tratta di rilievi di altitudine compresa tra i 100 e i 350 metri s.l.m., omogenei tanto per condizioni climatiche quanto per l’origine geologica. Terreni straordinariamente vocati alla viticoltura per la loro giacitura e composizione, con le Alpi Giulie alle spalle che riparano la vite dalle fredde correnti del nord e il mare Adriatico di fronte che garantisce una benefica e costante ventilazione.

Cos'è VINO LIBERO. L’Associazione Vino Libero raggruppa 12 produttori vinicoli impegnati reciprocamente, l’uno nei confronti dell’altro, ad applicare un modello di agricoltura sostenibile che sia allo stesso tempo economicamente vantaggiosa, rispettosa dell’ambiente e socialmente giusta. L’agricoltura di Vino Libero rompe le divisioni tra i diversi modelli di coltivazione e ne rappresenta uno nuovo, meglio rispondente alle esigenze di produttori e di consumatori. Un modello “dinamico” che si arricchisce continuamente di nuovi argomenti, che promuove la ricerca e che si migliora costantemente, avendo però ben saldi i propri obiettivi di salvaguardia dell’ambiente, di tutela del consumatore e di soddisfazione del produttore. Tutte le aziende associate adottano scelte di coltivazione che privilegiano quei processi naturali che consentono di preservare la “risorsa ambiente”, evitando il ricorso a pratiche dannose per il suolo e riducendo al minimo il ricorso a sostanze chimiche.

Sempre eccellenti vini bianchi del Friuli in vendita online dal nostro e-commerce www.enotecalombardi.com e nella nostra Enoteca ad Assisi -Umbria-

Specifiche Tecniche
Prodotto Vino bianco
Denominazione Colli Orientali del Friuli DOC
Regione Friuli
Annata 2015
Uve 100 % Pinot grigio
Alcol 13% vol.
Vinificazione Le uve sono raccolte al massimo stadio di maturazione, e vengono diraspate al momento del conferimento in cantina. Il 50% viene macerato a freddo per poi fermentare a temperatura controllata in inox. L’altro 50% viene macerato in rosso per 4 giorni, quindi, una volta pressato, conclude la fermentazione in fusti di rovere da 5 hl. Durante tutto il periodo di affinamento le due partite di vino rimangono separate. Le uniche operazioni che si svolgono sono il controllo della fermentazione malolattica sul vino in legno, e, su entrambe, il battonage una volta alla settimana. Dopo circa 6 mesi viene effettuato il taglio e l’imbottigliamento finale.
Abbinamento Con granseola, scampi o gamberi, meglio se cotti a vapore in modo da accostare il loro gusto dolce con la grassezza del vino. Si esalta con le cappelunghe, le cappesante le seppie in umido, con paste asciutte e risotti di pesce in genere.
Volume cl 75

Recensioni (0)

Scrivi una recensione

Note: Non inserire codice HTML!
    Pessimo           Buono