Cantine

Elenco dei prodotti per il produttore Carpineto

la Produzione

Il lavoro di Carpineto è costantemente influenzato dalle profonde radici della propria tradizione e dalla sua denominazione storica. I vigneti coltivati secondo criteri di sostenibilità e le cantine gestite nel massimo rispetto dei fenomeni naturali di trasformazione dell’uva, danno vita a vini che hanno uno stretto legame con il territorio e che rispecchiano le peculiarità di ogni singola vigna .....
e la sua denominazione. Vini che esprimono i profumi e le caratteristiche del territorio in cui nascono, e si conservano vivi e fragranti per molti anni.

I prodotti Carpineto sono il risultato dell’utilizzo di tecniche avanzate, fondate sulla scienza della viticoltura e dell’enologia, e una consolidata “cultura del territorio”.

Circa il 95% dell’intera produzione è composta da vini rossi, e la maggior parte di questa è costituita da vini che sono invecchiati tre anni o più, prima del loro rilascio. Ad oggi Carpineto mette in commercio circa 3 milioni di bottiglie.

la Storia

Era il 1967 quando Giovanni Carlo Sacchet ed Antonio Mario Zaccheo fondarono la Carpineto col proposito di produrre un Chianti Classico di livello internazionale. Una rivoluzione, per quei tempi.

I due soci videro nella Toscana un enorme potenziale, dove poter produrre grandi vini applicando le tecniche più all’avanguardia e aumentare gli standard qualitativi dell’epoca. E ci riuscirono.

Sotto la loro direzione, la Carpineto è cresciuta fino a diventare un brand dal successo internazionale che attualmente esporta i suoi prodotti in 70 paesi del mondo.

I suoi vini di grande intensità ed estratto, affidabili e soprattutto di qualità costante nel tempo, hanno avuto successo di pubblico e critica, come testimoniano numerosi premi e riconoscimenti: soprattutto i rossi, grazie a un lungo invecchiamento che supera spesso di 6-12 mesi il limite richiesto dalla regole dei disciplinari.

Innovatori per tradizione, Sacchet e Zaccheo, insieme alle loro famiglie, continuano a sperimentare, sempre nel rispetto dei grandi valori storici della Toscana: la linea di prodotti Carpineto include infatti vini delle più prestigiose DOCG fino a vini varietali di grande struttura.

i Fondatori

GIOVANNI CARLO SACCHET

Enologo non per discendenza ma per vocazione, innamorato della Toscana (sua terra d’adozione), Giovanni Carlo Sacchet, era originario della provincia di Belluno, territorio montano a nord est d’Italia. Frequenta a Conegliano la scuola di enologia e dopo gli studi si trasferisce in Toscana. In quell’ambiente che darà in seguito l’immagine più qualificata del vino italiano nel mondo, si forma professionalmente. Il destino gli fa incontrare una persona con la stessa passione e gli stessi obiettivi, Antonio Mario Zaccheo. Con lui intraprende, nella zona del Chianti Classico, un’avventura: la “CARPINETO”.

Sacchet, assecondato dai suoi collaboratori, ha sempre seguito e coordinato personalmente tutte le operazioni aziendali nonché la selezione dei vini, la creazione delle etichette, fino al confezionamento, curandone ogni minimo dettaglio. Già da anni affiancato dalla figlia, Caterina Sacchet, ha lasciato a lei il testimone della passione proprio per il lavoro di enologo.

ANTONIO MARIO ZACCHEO

Una famiglia da sempre collegata al mondo del vino, la sua esperienza inizia nell’azienda di famiglia prima in Puglia e poi nel Lazio vicino a Roma. Fin da giovane è sempre stato coinvolto in tutti gli aspetti della coltivazione della vite e della produzione del vino, nonché alla sua commercializzazione; Zaccheo non ha mai avuto dubbi che quella sarebbe divenuta la sua vita. Subito dopo essersi diplomato si convince che la regione del Chianti Classico è il luogo dove realizzare i propri sogni; è lì che incontra Giovanni Carlo Sacchet con il quale condivide l’amore per la Toscana e gli stessi interessi e obiettivi. Insieme, si imbarcano in quella grande avventura, chiamata Carpineto, oggi azienda leader conosciuta in tutto il mondo per la qualità dei suoi vini.